Pizza con Pasta Madre – Impasto Base

Pizza con Pasta Madre – Impasto Base

Ho imparato ad utilizzare la Pasta Madre soprattutto per fare la Pizza. Sono ghiotta di questo alimento che può trasformare una serata noiosa in una festa tutta da gustare.

Ecco la spiegazione per ottenere una pasta per la pizza elastica, resistente e che faccia le bolle in cottura, proprio come quella della pizzeria.
Se non si ha a disposizione della Pasta Madre potete cercarne da uno “spacciatore” (ad esempio io), oppure crearne voi da zero.

A questo proposito potete leggere Autoprodurre Pasta Madre

ed anche Pasta Madre Rinfresco

 

INGREDIENTI:

Dosi per 4 pizze da 250 g

580 g di farina 00
330 ml circa di acqua naturale
87 g di Pasta Madre rinfrescata e lasciata sviluppare per 3 ore
3 g di lievito di birra auto prodotto, ma potete anche farne a meno
Sale 15 g
Olio E.V.O. (Extravergine d’oliva)

Prendere la Pasta Madre, porla in un contenitore con il lievito di birra (opzionale) e aggiungere l’acqua a temperatura ambiente.

Pizza con P M

 

Tagliare la Pasta Madre a pezzettoni e mescolare un po’ con l’acqua con un cucchiaio.

Pizza con P M

 

Aggiungere 400 g della farina indicata e mescolare delicatamente il tutto.

Pizza con P M

 

Impastare bene fino ad ottenere una poltiglia bagnata e uniforme.
Lasciar riposare per 15 minuti in modo che si amalgami bene la farina con l’acqua.

Pizza con P M

 

Aggiungere ora il sale mescolando bene il composto per qualche minuto. Coprire il composto con un panno umido e lasciar riposare per 30 minuti (processo di autolisi).

Pizza con P M

 

Aggiungere i 180 g di farina rimanente ed impastare a lungo.

Pizza con P M

 

Coprire con il panno bagnato e lasciar riposare ancora per 30 minuti.

Pizza con P M

 

L’impasto della pizza con Pasta Madre ora è pronto.

Pizza con P M

 

Adagiarlo sul tavolo e impastare per qualche minuto col palmo della mano in maniera da rendere l’impasto omogeneo, elastico ma tenace al tatto.
Preparare 4 contenitori di plastica con coperchio ungendo l’ interno con solo due gocce di olio extravergine d’oliva.
Dividere la pasta per la pizza in quattro porzioni da 250 g ed adagiare ogni porzione all’interno del singolo contenitore di plastica.

Pizza con P M

 

Chiudere i contenitori con il coperchio, lasciarli a temperatura ambiente qualche minuto e poi riporli in frigorifero.

Pizza con P M

 

Così facendo si favorirà la maturazione e l’acidificazione della pasta per tutto il tempo di permanenza in frigorifero.
L’impasto si può utilizzare già dal giorno seguente togliendolo dal Frigorifero 3 ore circa prima dell’utilizzo. E’ consigliabile consumarlo non oltre 5 giorni.
La Pizza con la Pasta Madre risulterà gustosa e saporita con il corretto procedimento di cottura.

 

Lascia un commento