Pane Comune Bianco

Pane Comune Bianco

Ogni regione d’Italia ha la sua ricetta di Pane Comune Bianco, eseguita con farine bianche di tanti tipi. Qui riportata di seguito viene descritta la “Ricetta Tipo” a cui riferirsi, ricordando che ad ogni tipo di farina corrisponde una differente quantità di glutine, di assorbenza dell’acqua e quindi una differente “Forza”. Descriveremo più avanti in un altro articolo le differenze e il significato di queste caratteristiche.

 

INGREDIENTI

600 g  Farina bianca Tipo “0”

250 g  Pasta Madre

300 ml Acqua tiepida

4 g Zucchero semolato bianco

12 g Sale

 

Versare in una terrina la 400 g di farina bianca, la pasta madre e l’acqua tiepida, mescolare con un cucchiaio ed aggiungere poi lo zucchero e il sale. Il composto rimarrà appiccicoso e molto morbido.

impasto

 

Coprirlo e lasciar riposare 20 minuti sotto ad un panno inumidito con acqua calda.

impasto a riposo

 

Riprendere l’impasto ed aggiungervi la farina bianca rimanente. Impastare a mano fino ad ottenere una palla di pasta soda ed elastica. Coprire di nuovo con un panno umido e lasciar riposare 3 ore circa.

Trascorso il tempo, quando l’impasto sarà quindi lievitato, prendere l’impasto, poggiarlo sulla spianatoia e dargli un paio di pieghe per togliere le bolle in eccesso. Dare la forma definitiva e posizionate su un foglio di carta oleata adagiato sulla leccarda. Lasciar lievitare coperte dal panno inumidito per altre 3 ore.

Infornare nel forno precedentemente portato a 200 gradi per 35/40 minuti. A cottura ultimata spegnere il forno, mettere un panno nello sportello in modo da lasciarlo socchiuso e lasciar raffreddare il pane all’interno del forno.

Pane comune bianco

Questo pane rimane morbido per 7 giorni. Non è necessario ma se si preferisce può essere congelato a fette. Si conserverà benissimo e basterà passarlo qualche minuto su una piastra calda per ammorbidirlo, scongelandolo e biscottandolo.

 

Lascia un commento