Pasta Madre: Rinfresco

Pasta Madre: Rinfresco

Il procedimento del rinfresco della Pasta Madre è semplice e veloce. Quanta tenerne in frigorifero e quanta usarne sarà suggerito dalle esigenze e dall’utilizzo a seconda delle esperienze personali.

Prendere dal frigorifero la Pasta Madre che sarà stata fatta maturare almeno 5 giorni. L’interno dell’impasto dovrà risultare ricco di alveoli d’aria. Contrariamente può essere considerata poco attiva.
Pesarne la quantità.

Pasta madre rinfresco

 

Aggiungere la stessa quantità in peso di farina. Si possono utilizzare differenti farine ma per il primo periodo di vita si consiglia di utilizzare sempre la stessa.

P M Rinfresco

 

Aggiungere ora la metà della quantità di farina in acqua. Si consiglia di utilizzare un acqua naturale a temperatura ambiente.

Pesatura ingredienti

 

Mescolare il composto accuratamente per qualche minuto. Deve risultare umido ed appiccicoso. Se è troppo asciutto aggiungere un po’ di acqua.

rinfresco pasta madre

 

Appallottolare il composto con il cucchiaio.

pasta madre rinfresco

 

Inserire il composto in un vasetto di vetro con tappo a vite ermetico. L’igiene del tappo e del vasetto va mantenuta per tutta la vita della Pasta Madre ma è sconsigliato utilizzare a questo scopo dei detersivi troppo invasivi.

Pasta madre pronta per frigorifero

 

Riporre subito il vasetto di vetro nel frigorifero posizionandolo in un angolo in fondo ad un ripiano posto a media altezza.
Lasciarla quindi maturare per almeno cinque giorni. Il vasetto adibito alla Pasta madre deve essere a tenuta stagna.

Il rinfresco della Pasta Madre va eseguito ogni 5/7 giorni in media. In frigorifero rimane attiva anche 15 giorni.

 

Puoi leggere anche Pasta Madre

Puoi leggere anche Autoprodurre Pasta Madre

 

Lascia un commento